Edificio cielo-terra da ristrutturare
Rio di Pusteria
Informazioni principali
  • Immobile convenzionato
    No
  • Classe consumo energetico
    G
  • Stato dell'immobile
    Usato
  • Numero stanze
    8
  • Ascensore
    No
  • Garage
    No
  • Posto auto
    No
Informazioni aggiuntive
  • Bagni
    2
  • Area verde / cortile
    No
  • Cantina
    Si
  • Balcone
    Si
  • Soffitta
    Si
  • Riscaldamento
    Centrale

Nel centro storico di Rio proponiamo edificio cielo-terra completamente da ristrutturare.

Investimento ideale: Esiste un progetto per la realizzazione di 1 negozio e 4 appartamenti

Stato attuale:

al piano interrato: 1 cantina, 1 corridoio, 1 suolo
al piano terra: 1 negozio, 1 WC, 1 deposito, 1 antivano, 1 corridoio, 3 ripostigli; 
al piano primo: 1 soggiorno-cucina, 3 stanze, 1 corridoio, 1 doccia, 1 corridoio, 2 balconi, 1 scala dal piano primo al piano soffitta
al piano soffitta: 1 soffitta, 1 scala;
sul tetto: 1 tetto;

Grazie al Superbonus al 110% chi esegue una ristrutturazione fino al 31 dicembre 2021 può contare su una detrazione del 110% delle spese sostenute per gli interventi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici e che riducono il rischio sismico. 

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (c.d. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (Ecobonus)

Tra le novità introdotte, è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. In questo caso si dovrà inviare dal 15 ottobre 2020 una comunicazione per esercitare l’opzione.